domenica 27 settembre 2015

27 Settembre 2015


Giorno.. in questi weekend ho dormito un bel pò...
A lavoro il periodo è tornato pesante dopo una breve pausa percui stanchezzaaaaa...
Col mio ragazzo invece le cose procedono bene.. mi è tornata anche la voglia di
fargli qualche regalo percui a sorpresa gli ho pagato il cellulare nuovo... quando
eravamo già alla cassa ed aveva preso il portafoglio in mano mi sono fatto avanti
ed ho pagato io... non se lo aspettava ed è stato contento della sorpresa :D
Gli brillavano gli occhi (anche per i soldi risparmiati...)

Piano piano sono tornati i timidi "ti amo" e le cose in generale stanno tornando come
ai tempi d'oro.. non male..

Nel weekend mi è venuta a trovare una mia amica lesbica e parlando del più e del meno anche
lei sta passando un periodo di crisi a causa di alcune cazzate che le ha raccontato la sua compagna.. percui prima io e poi il mio ragazzo (che ci ha raggiunti per cena) le abbiamo fatto un pò di "terapia di coppia" e l'abbiamo aiutata a non troncare a priori ma a provare a capire e a lavorare assieme.. e parlare parlare parlare...

Con la psicologa avevamo parlato del perdono.. che non è una cosa "automatica" o di volontà della serie "ok, ti perdono" ma si riesce a perdonare quando viene pagato un riscatto, quando vieni in qualche modo risarcito dal danno subito. Allora ok, si riesce a metterci una pietra sopra.

Ho "tormentato" il mio ragazzo facendolo sentire in colpa in tutti i modi possibili per qualche mese e quando lui mi diceva "eh però quando ti passerà??!!" con arroganza io mi incazzavo ancora di più.. con che coraggio ti lamenti? L'hai creata tu questa situazione..
Alla fine col cuore in mano mi ha detto "mi sento triste. qualunque cosa faccia per te non è mai abbastanza". Per me, sentirlo vero e spontaneo ("triste" è una parola che non si usa spesso) è servito per sentirmi appagato e capire che ok, abbiamo pareggiato. Oltre significava distruggere la relazione. Questo perchè per me sentire la spontaneità di una persona, sentirla vera, è una cosa che mi da fiducia e mi appaga. E' il riscatto che volevo. Ok, adesso sei in ginocchio anche tu, così come mi ci hai messo tu mesi fa.

Da qui le cose sono migliorate (e stanno migliorando) velocemente.

Una frase che mi ha colpito nei libri che mi ha dato la psicologa da leggere, e che forse ho già riportato è quella che "la coppia è una squadra, si vince insieme o si perde insieme" .. non esiste il vinco io e perdi tu..


Nessun commento:

Posta un commento