domenica 25 maggio 2014

25 Maggio 2015

C'è stato il compleanno di mamma..
Quest'anno una sorpresa: Alla cena (in pochi intimi) c'era anche un uomo con cui mamma ha qualcosa che non capisce ancora bene.. una specie di attrazione psicologica ma non molto fisica condita da seghe mentali e paure di una donna che si rimette in gioco dopo 8 anni di vedovanza..
Quest'uomo le ha fatto delle riparazioni in casa e poi fra una chiacchiera e un altra è nato un interesse.

Tenera mia mamma :D

Le abbiamo regalato un mazzo di fiori e una bella catenina con ciondolo di Swarosky per spingerla ad un look più chic.. già me la vedo in abito da sera e il seno stretto in un push up.. no scherzo non è proprio il tipo ma chissà.. pian piano inizia a mettersi i tacchi, gli stivaletti etc.. mia mamma è troppo acqua e sapone..

Fragole e gelato e un dolcino preparato dal sottoscritto e poi a fine cena il mio ragazzo ha letto i tarocchi a tutti.

Anche con mamma ho parlato molto e le ho raccontato delle costellazioni familiari.. che lei conosce bene. E' stato un modo per farle capire che sto lavorando su nostro rapporto e che ci tengo. Che pian piano risolveremo i nostri conflitti che ci portiamo dalla nascita e lasceremo andare la rabbia repressa.

Una cosa che non avevo raccontato nello scorso post e che mi ha colpito molto (e che ho raccontato a mia madre) è il fatto che anche i genitori si sentono giudicati dai figli, e quando succede i ruoli si invertono: il figlio diventa adulto e il genitore bambino. Creando casino. Non avevo mai considerato che i miei si potessero sentire giudicati da me, non al punto da condizionare il nostro rapporto. Inoltre quando siamo troppo indipendenti e facciamo tutto da noi impediamo al nostro genitore di dare. E anche qui casino. Uno fa di tutto per essere bravissimo e far contenti mamma e papà e poi questi si allontanano sempre di più e non si sentono utili.. mah! La mia storia praticamente..

Altra cosa: ogni tanto veniva messo "il destino" (tadaaa la luna neraaa..) cioè un evento più grande di tutti. Una specie di "Karma familiare" tramandato da generazione in generazione. E insomma è inutile arrabbiarsi ma le cose sono andate così e dovevano andare così. Quindi guardiamo avanti. Non è colpa di nessuno. Non è colpa dei nostri genitori, anche loro vittime del fato. Inutile puntare il dito.

Ho passato il weekend fra un compleanno e un altro, tutti il pomeriggio al sole in compagnia.
Il mio ragazzo sempre a lavoro e mi è mancato molto.. ci vorrebbe un accompagnatore per il weekend... bello sexy arrapante e ricco.. XD

P.S: siete stati a votare eh??!! Mi raccomando!


2 commenti:

  1. Io pure voglio fare le costellazioni familiari *_____* mi piacciono sempre di più :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se cerchi ci saranno anche nella tua zona, 1 o 2 volte all' anno..

      Elimina