venerdì 1 novembre 2013

1 Novembre 2013






Domani compio gli anni.. 32.. oddio che ansia..


A parte gli scherzi non ho nessuna voglia di festeggiare. Non che i 32 siano un problema, tanto anno più anno meno.. è che mi sento un pò spossato e a corto di energie.
Fra l'altro mi sembra di essere un pò ingrassato ma spero sia solo il normale cambio di stagione.. in autunno e inverno ingrasso sempre un minimo.. per il freddo.. non si sa mai..

Il motivo priincipalmente è per il rapporto col mio boy che mi ha risucchiato molta energia.

In breve, l'ho ribeccato di nuovo in chat, visto che non ha più skype usa altri programmi. Ci va meno e non ci sono stati scambi di numeri. Quando mi sono accorto che era tornato mi è preso il gelo, letteralmente, e mi sono infilato sotto la doccia bollente. La questione si è un pò spostata dalla chat alla sincerità nel rapporto.. avrei preferito un onesto "guarda, sto tornando in chat e pian piano sto staccando.. parliamone" invece in queste due settimane ho assistito in silenzio. Lui non ha più ripreso il discorso. Ha lasciato cadere le frecciate che ogni tanto gli lanciavo. Ha fatto finta di nulla alle provocazioni. Tant'è che da due settimane non facciamo l'amore.. forse stasera o domani? dipende da quando ho voglia. L'ho allontanato e sono stato sempre più freddo. Lui finge di non capire, o è proprio scemo, e mi dice "amore vieni qui" "stammi vicino".

L'altra sera ho sognato dei rospi che sputavano altri rospi. Sogno psichedelico.
Ma l'ho associato alla crescente rabbia e alla necessità di "sputare il rospo".

Così a letto, dopo l'ennesimo "Vieni qui da me" a cui ho risposto "Sto bene dove sto" (e cioè all'altro capo del letto) lui candidamente mi fa "ma perchè fai così?" a cui ha seguito un glaciale "lo sai perfettamente".

E da qui abbiamo riaffrontato un pò il discorso. Gli ho fatto capire chiaramente che sono in crisi e che il motivo è la chat, non la politica italiana.. Gli ho spiegato che il mio allontanarlo è a causa della rabbia che sento e che a volte mi disturba averlo vicino. Così non si va avanti. O parla e si apre e fa un passo tangibile o ciao. Lui si è aperto un pò di più ma nulla di miracoloso, ne gli ho chiesto di farlo immediatamente.

La chiacchierata ha fatto bene e forse ho scaricato un pò di rabbia. Lui mi rassicura per l'ennesima volta, mi dice che io sono a base per il suo futuro, che ci sono solo io etc...

Nel frattempo siamo stati alle terme con dei nostri amici e mi sono accorto come in pubblico non ho la minima voglia di farmi vedere con lui. Gli sguardi delle persone mi infastidiscono e non mi va di sopportalo per lui. Anche perchè se mi stava lontano era meglio.

Amare lo amo ancora, anche se sono un pò in stand by con i sentimenti e la parola "amore" mi esce raramente dalla bocca.

La crisi nasce dal fatto di credergli o meno. Alla fine se dovessi essere coerente, visto che è tornato in chat e che non è stato sincero, dovrei lasciarlo. Dall'altra parte in fondo gli credo e provo ad aspettare e a vedere di andare avanti. Magari condividendo.

Aaaaah le pene d'amour.. il mal voluto non è mai troppo.. no no no.


12 commenti:

  1. Mamma mia! La situazione si fa sempre più complicata :(
    Infatti oramai la questione non è più la chat in sè, ma la non sincerità!!
    E' grave questa cosa: soprattutto perchè tu gli hai offerto tutta la disponibilità ad aiutarlo.
    Alla fine ha chiesto aiuto psicologico? secondo me sarebbe la cosa migliore.

    Che dire, Narcisuccio? Resisti resisti resisti. Se pensi che ne valga ancora la pena, non mollare. E sii tu a parlare sempre chiaramente con lui: magari lui arriverà a fare lo stesso.

    32 anni? ma sei ancora un giovanotto :P Tantissimi augur... ehm.. no! Gli auguri in anticipo non si fanno ;)
    Un bacione groooooooooosso grosso :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' grave ma non riesco a quantificare effettivamente.
      Temo di avere i prosciutti sugli occhi. O forse no.
      Vedi? Sono in tilt.. Sono in pieno conflitto con me stesso.. :/

      La situazione è complicata ma almeno si sta evolvendo in un modo o in un altro.

      Io giovinotto... grazie :*

      Elimina
  2. io avrei mollato alla prima stronzata.. questo perché odio trovarmi in una situazione tipo adesso dove sei finito tu. Amo ma allo stesso tempo penso e anche troppo a una rottura.
    Penso che in amore il semplice pensare al rompere, sia cenno che qualcosa ormai non va più bene.
    Dici di amarlo e lui dice lo stesso ma continuate ad essere "infelici" solo io vedo qualche cosa che non va?
    Non prendere queste parole dure come un suggerimento ma nella vita bisogna imparare (a volte) a pensare anche un po' a noi, questa situazione ti sta rendendo apatico verso il mondo verso te stesso e verso l'idea di amore e di libertà che con fatica hai conquistato.
    Le soluzioni sono poche o si chiarisce o si cambia aria per non perdere tutto quello ottenuto.
    Sono un po' drastico in questa cosa, prendi me sono fidanzato eppure ho una vita colorita tra chat e roba varia.. il mio lui lo sa? ovviamente... ne è contento, di sicuro no, ma il mio dire mi sto forzando di cambiare di smettere sono sintomi di qualcosa di buono.
    Mentire e far finta di nulla non porteranno a niente, prendilo con forza e ottiene le risposte che ti deve.. poi dopo avrai la mente chiara per scegliere cosa fare.
    Qui si parla del tuo e del vostro futuro come famiglia, qui da noi è quasi impossibile ma riusciresti a gestire una situazione del genere (un giorno) anche con dei figli?
    Scegli bene il tuo partner per non avere fregature, cerca di capire cosa vuoi dalla vita o da lui e prendilo. A costo di perdere qualcosa.. o qualcuno.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Rafa, tranquillo che le parole chiare mi fanno piacere :)
      Hai ragione tu, che c'è qualcosa che non va, ma i momenti di crisi esistono. Secondo me è giusto affrontarli se si ha voglia di provare a salvare il nostro rapporto. Alla fine che senso ha dire un momento prima "ti amo" e un attimo dopo troncare tutto? A me piace provare ad andare avanti. Secondo me è giusto. Anche se sto soffrendo, anche se sto diventando apatico, anche se richiede tempo e tanta comprensione. Mi conosco e so che quando sarò al mio limite ci metterò due secondi a sfancularlo. Oggi porgo l'altra guancia e vedo di imparare qualcosa sulla vita e su me stesso.
      Nella mia vita ho visto che se scappi da un situazione, questa si ripresenta prima o poi. Finchè non l'hai affrontata.

      Per ora ci sto dentro :)

      un abbraccio per la tua storia che leggo con un sorriso :)

      Elimina
  3. Anche io come Rafa temo lo avrei mollato. Anche se leggere la tua storia mi fa venire comunque parecchi interrogativi. Da una parte è vero che senza la capacità di affrontare i problemi e le difficoltà non si va da nessuna parte come coppia (al primo intoppo/problema si rischia di andare per la propria strada). Dall'altro ci sono limiti che non dovrebbero essere valicati. Qual'è il limite? quando una cosa è "abbastanza grave" da giustificare una rottura? Io francamente non lo so. Spero tu lo sappia meglio di me. Ti lascio solo un augurio di risolvere questa brutta situazione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bravo.. hai colto nel segno.. è proprio quello che sto cercando di capire. E ci vuole tempo e bisogna sbagliare.. :(

      Elimina
  4. Sinceramente, non saprei che dire. Io non vi conosco, quindi pare un giudizio a questa situazione sarebbe azzardato. Mi permetto di dirti che devi essere forte e non farti mancare di rispetto. Lui afferma di amarti, ma lo deve dimostrare, facendo dei passi avanti e, soprattutto, rendendoti partecipe del suo cambiamento.
    Ti abbraccio forte. :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Apprezzo che non esprimi un giudizio, hai ragione, non ci conosci e cmq questo del blog è il mio punto di vista.

      Elimina
  5. Io non sarei stato avventato come Rafa, avrei fatto un po' come te ad aspettare, ma se mi viene toccata la sincerità e la fiducia più e più volte, crolla tutto. Comunque Buon Compleanno, non pensarci oggi! Passa una bella serata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Già anche x me Rafa è un pò avventato ma il mio ragazzo ci marcia un pò su sulla mia pazienza.. :/

      Elimina
  6. Certo in amore uno o si fida o non si fida, però uso della chat se rimane nell'ambito virtuale potrebbe anche essere una forma di autoerotismo come la masturbazione che anche in una coppia è presente come una ricerca di spazi personali e complementari al rapporto di coppia che non pregiudica il rapporto stesso. Certo la cosa migliore sarebbe il dialogo per stabilire se è così o è una dipendenza.
    Auguri anche se in ritardo. ^__^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma sulla chat in se non gli avevo mai detto nulla.
      Anzi per me ci potevamo anche andare assieme se voleva.
      Il problema è sorto iniialmente quando scambi numeri di cellulari e dici di "cercare un amante" / "sesso a tre" etc..
      e poi ultimamente quando mi menti spudoratamente dicendo che non vai in chat quando mi avevi ripromesso per la seconda volta che non ci saresti andato: quindi un problema di fiducia..

      Elimina