giovedì 22 agosto 2013

22 Agosto 2013


Ultimamente ho parlato un pò in chat con altri ragazzi e c'è stato il modo di confrontarsi un pò sulla vita e abitudini sessuali.. (in realtà soltanto due.. XD)

Altri ragazzi che come me hanno come unica esperienza il loro attuale ragazzo e trovano nella chat un modo per evadere un pò.

E insomma.. che uno si immagina le altre coppie che fanno numeri da circo a letto e imitano i film porno gay.. che fra loro sono affettuosi e carini come una micetta in calore e che tutto va benissimo.. massima complicità etc..

E così a parte il mio mantra "facile farsi affascinare da chi si conosce da 5 minuti" che significa che appena conosciute le persone sembrano tutte (quasi) splendenti e interessanti.. e pensi che al confronto col tuo ragazzo le cose non vanno ma se stessi con loro sai che rapporto super..

E insomma raccontarsi un pò ti riporta coi piedi per terra indipendentemente dal mantra.. e scopri che:
- quelli erano tutti e due attivi e prima di avere un rapporto completo sono passati mesi perchè nessuno dei due voleva farsi penetrare.. e invece io col mio ragazzo abbiam scopato come mai e ci siamo "incastrati" perfettamente..

- quelli che ci sono voluti 4 anni affinchè ci fosse un minimo di scambio dei ruoli.. io ci ho messo un anno e mi era sembrato tanto.. poi ci stiamo lavorando su per aumentare la frequenza..

- quelli che lui non gli viene mai dentro e l'altro invece vorrebbe.. anche qui noi easy.

- quelli che hanno usato i preservativo per anni.. ma cavolo.. se un esame del'hiv te lo sei fatto e siete una coppia fissa.. allora? eh ma non si sa mai... sarà che siamo entrambi donatori di sangue percui la cosa esige una certa serietà..

- quelli che si scambiano i ruoli durante il rapporto.. prima uno poi l'altro poi ricambia.. e questo mi manca.. ci sto iniziando a lavorare su.. e pian piano ce la faremo.. ;)

- quelli che non fanno mai la lotta.. e io che mi lamento perchè non facciamo degli incontri veri e propri in stile Mortal Kombat/Ken e Ryu.. XD

- quello che gli viene voglia di fare il passivo solo se sei fisicamente muscoloso.. sennò niente..

- quello che non si depila mai.. e ha un cespuglio sia davanti che didietro.. e io li dentro la lingua non ce la metto.. no no..

etc..

E insomma la morale della favola è: non sputare nel piatto dove mangi.. XD

Ovvio che non è questo a determinare il successo di una coppia.. ma quando uno è insoddisfatto sessualmente e inizia a fare pensieri su come potrebbe essere con altri.. bè.. non è scontato che trovi il porno attore XD

P.S. Ah già.. vado in vacanza.. a Settembre!!

venerdì 9 agosto 2013

9 Agosto 2013


Ma perchè non piove?? così non devo annaffiare l'orto.. uffi..

Per la questione "suocera" prima di implodere per la rabbia, ho deciso di mediare un pò.. probabilmente andrò via con i miei amici metà settimana.. così mi farò mezza settimana col mio ragazzo e sua madre e mezza settimana a giro con gli amici.. meta da decidere.. o una capitale o in montagna.. ci vedrei bene un trekking tipo Heidi..

Così mi sento solo per metà in colpa e solo per metà un cattivo bambino.. maledizione ai sensi di colpa. Il mio boy non ha fatto storie anche se non è contentissimo.. ovviamente sperava di inchiodarmi a casa con sua madre..

Poi che centra.. se i miei amici alla fine mi danno buca.. ok.. rimarrò a casa e non andrò da solo a giro.. magari a Parigi a rimorchiare un bel francesino.. XD

Sono poi stato a parlare con i miei zii e, per la prima volta da quando sanno ufficialmente di me e del mio ragazzo, abbiamo affrontato il discorso. E mi ha fatto piacere che mi hanno ripetuto che non sono contenti, sono più che contenti. Che mi vedono benissimo, il mio ragazzo è una brava persona etc... fra l'altro mi hanno detto di un (bel) ragazzo che lavora in un forno qua vicino che anche lui ha il compagno.. e mi fermerò ovviamente a prendere uno sfilatino... XD

Col mio ragazzo le cose procedono tranquille. Quello che mi fa un pò arrabbiare è che verso le sue amiche è super attento a carpire ogni cambiamento dello stato d'animo.. le segue.. le fa da confidente.. io invece sono terra di nessuno.. per fargli capire qualcosa devo scrivere dei cartelloni e sbatterglieli sul muso...

Se per mesi (dai problemi di Marzo/Aprile) ti ho tolto la maggior parte delle attenzioni, invece di chiederti perchè.. o di chiedermi qualcosa.. ti limiti a dire "ah.. qualcuno mi trascura". Se a letto la quantità di sesso diminuisce drasticamente non ti chiedi perchè. Adesso che mi sto iniziando a fare dei viaggi con gli amici, riacquistando un pò di libertà che avevo perso, non ti chiedi perchè. Non ti chiedi cosa è importante per me e il motivo percui mi arrabbio. Se per te la cosa è irrilevante, ti entra da un orecchio e ti esce dall'altro..

Ma io continuo a provocarlo e a spiegargli le cose visto che proprio non ci arriva.. e pensare che è quasi sensitivo.. mah...

"E ogni volta che scelgo di non dire, ogni volta mi chiedo chissà se i silenzi sanno fare l'amore, o sanno fare solo il rumore dell'assenza."

lunedì 5 agosto 2013

5 Agosto 2013


E' un periodo in cui mi sento un pò in crisi.

Il mio intestino si contorce e mi manda fitte per richiedere attenzione.

Il fatto che a Settembre verrà da noi la "suocera" mi destabilizza molto.
Ne ho parlato un pò con mia madre ma sono questioni psicologiche profonde e lei mi dice "guardatele" oppure "devi fare un percorso".

Come sempre mi sento messo in mezzo alle scelte frettolose del mio ragazzo che quando sua madre sarà qua, lui sarà a lavoro con i suoi turni del cazzo mentre io mi godrò gli ultimi giorni di ferie.

Il che significa che dovrò "ciucciarmi" la signora che, fra l'altro, conosco a malapena e che non capisco neppure.. parla un pugliese stretto da paura...

Lui mi dice: "se vuoi puoi andare via, nessuno ti obbliga" ma a me sembra da cafoni andarmene al mare tre giorni e lasciare la signora da sola - in casa mia perdipiù.. - sono un bravo ragazzo e un bravo padrone di casa.. Ammetto che odio questo suo lato.. lo odio lo odio lo odio..

Per la questione "salumi a letto" vedi post precedente ne abbiamo parlato.. alla fine ha capito dopo averglielo ripetuto più volte e adesso almeno sta zitto..

Altro problema è la fiducia.. che dalle "scaramucce" di Aprile non si è del tutto ripresa.. l'altro giorno ha lasciato il cellulare a casa e ho sbirciato negli sms. C'erano solo quelli degli ultimi 2 giorni... e nelle bozze c'era il contatto di un "ragazzo figo taranto" che mi pare fosse stato salvato proprio a fine Aprile... (bozza che ho cancellato che tanto non gli serve)
Su Skype ovviamente le conversazioni sono cancellate vedevo giusto che si è connesso negli ultimi giorni ed è stato contattato da dei ragazzi... ma della conversazione nulla..

Poi ok.. è stato un momento di debolezza e adesso sono già più in me.. ero andato un pò in paranoia.

Penso che tanto è una questione karmica.. che le persone si incontrano per risolvere i propri problemi interiori e si attirano quelli che più ci fanno incazzare perchè sanno toccare i lati più sensibili di noi.. e che tanto anche un eventuale prossimo ragazzo (mazza in piscina che bonazzi che c'erano!!!) avrà un comportamento analogo se non peggiore e quindi tanto vale risolvere i vari nodi che si presentano visto che il mio ragazzo mi piace molto e ha tanti altri pregi. Stare in coppia è difficile. Etero o gay che sia.

Da Aprile non gli do più le attenzioni di prima. Secondo me le cose vanno fatte per se stessi, che se davvero mi tradisce non mi voglio ritrovare a pensare "l'avessi saputo questa cosa non l'avrei fatta". Voglio fare le cose per me, perchè mi fanno stare bene indipendentemente da lui.

Mi accorgo però che questo è un modo sicuro di uccidere il rapporto.. percui sto facendo dietro-front.. stanotte facciamo 2 anni e 4 mesi.. così gli ho preparato un bigliettino, preso un mazzo di fiori e preparato una torta al cioccolato con un bel cuore di marmellata. Prosecco in frigo e fragole al fresco. Insomma ritrovare un pò le piccole attenzioni.

Nel weekend abbiamo parlato un pò. Del più e del meno. E mi mancava parlare. Spesso con gli orari che non si incastrano e le mille cose da fare nel tempo insieme non abbiamo i tempo di parlare e ritrovarsi semplicemente a letto, uno accanto all'altro a parlare di ciò che vogliamo fare nel prossimo futuro.

Mi accorgo che un lato di me vuole proteggersi da quel dolore provato ad Aprile. Un lato di me vorrebbe lasciarlo o mettere un muro che se ricapitasse mi farebbe meno male.

"L'amore è una cosa semplice" dice T. Ferro... ma mica è vero..