lunedì 18 marzo 2013

18 Marzo 2013


La vita di coppia non è facile. Sicuramente stare in coppia comporta a delle rinunce e a dei compromessi. Vale la pena stare insieme se ciò a cui si rinuncia viene ricompensato dallo stare insieme. Ci vuole anche volontà per superare i problemi e dire "ok, con lui le basi ci sono, credo in noi e scelgo di lavorare sul nostro rapporto per risolvere i problemi" (invece di lasciarsi e cercare altrove) senza giudicare o colpevolizzare l'altra persona. Noi siamo a quasi due anni.. il prossimo mese varchiamo questa soglia "psicologica". Pensiamo all'anello di fidanzamento..

La vita di coppia non è facile, forse ancor più in quelle gay, dove trovare un occasione trasgressiva è semplicissimo, dove la coppia non è riconosciuta e diritti non se ne hanno, dove le persone spesso hanno tanti problemi legati al proprio passato, problemi con i genitori, problemi di accettazione, problemi nel confrontarsi con gli altri, sensi di inferiorità etc... mediamente di più che nelle coppie etero.

Qualche mese fa ci chiarimmo in merito a siti di chat in cui andava a segarsi.
Prima di allora non c'ero mai stato ma una volta ci andai anche io (avevo trovato il link nella cronologia del browser e mi aveva incuriosito) e trovai i dati di accesso valorizzati.... e visto che io non ero stato...
Pensavo si sentisse con altri ragazzi ma per fortuna no. Nulla di "reale".
Mi disse che non ci sarebbe più andato ma io gli dissi che per me non c'erano problemi, una sega in cam non è tradire.
"no no tranquillo, non ci vado più".

Io ci sono tornato ogni tanto senza mai comunque tenere contatti. Non sapevo se anche lui ci tornasse o meno finchè qualche tempo fa ritrovai il suo nick e.. va bene.. anzi mi sentii più sollevato che non ero l'unico dei due.

Con gli orari di lavoro che facciamo spesso non abbiamo così tante occasioni per fare l'amore oppure siamo stanchi dopo una giornata di lavoro.
A volte uno ha voglia e l'altro non c'è. Una sega scarica e via... fai due fantasie, scambi qualche complimento.

Ieri per "curiosità" sono andato a leggere i log delle conversazioni su skype.. in realtà era più per provare e capire cosa salvava, perchè per quel che ne sapevo skype lo usava solo per parlare con sua madre..

Che sopresa quando ho visto un gran fitto di conversazioni con chiunque tranne che con i suoi parenti.

"amore, sei il mio gnocco preferito" ..questa mi ha bruciato più di tante altre ben più esplicite.

Scambi di numeri di cellulare, ricerca di sesso a tre e dal vivo, addirittura sembrava da quel che aveva scritto che quando era tornato a casa (al sud) si era organizzato un incontro con più persone e l'avevano fatto in gruppo..
Scopri lati di una persona che non riesci a far coincidere con l'immagine che hai di lei.. Con me così tranquillo e pudico. In chat tutt'altro.

Mentre stavo leggendo le conversazioni degli ultimi 3 mesi (con gli occhi strabuzzati), mi chiama al cellulare.. stava rientrando a casa finito lavoro.. e appena riesco a rispondere e mugugnare con un groppo alla gola che lo stavo aspettando per cenare.

Penso a questi due anni, tutti i momenti insieme, i complimenti che ci hanno fatto "che bella coppia", "siete un magnifico esempio" etc.. penso a ciò che stiamo costruendo.. che fa parte della mia famiglia.. ai nostri mici che diventeranno orfani.. XD ..penso a come comportarmi, a cosa dirgli.. chiamo mia madre e glielo dico? macchè no no no.. mamma lasciala fuori.. quel bastardo.. quel pezzo di m***a.. chiamo la mia amica e glielo dico?? ma no aspetta.. sento il bisogno di parlare con qualcuno, sfogarmi, chiedere consiglio.

Le chiavi nella toppa della porta.

Appena arriva lo chiamo su in camera e gli chiedo spiegazioni.. Sono confuso, deluso, arrabbiato. Pronto a sbattergli in faccia le conversazioni su skype. Voglio che confessi innanzitutto. In lacrime mi spiega che non c'è nulla di reale. Ha queste fantasie e le coltiva virtualmente perchè non sa come liberarsene etc.. etc..
Ci sta lavorando su, ha chiesto consiglio ad una sua amica ma non sapeva come fare a parlarmene.

Io anche stavolta gli credo. Lo sento sincero. Lo guardo negli occhi mentre parla cercando non so cosa. Stiamo a parlare un ora. Stiamo abbracciati sul letto. Spero di non essere fesso. Di non avere i "prosciutti sugli occhi". Perchè la paura un pò ce l'ho. E' come i colpi di sonno.. che capitano solo agli altri.. che come fai a non accorgertene.. lo senti che ti stai addormentando no?? e poi.. crash.. colpo di sonno.. ti spegni.. e sei fuori strada.. e ci rimani come un cretino.

Si sente meglio che finalmente questa cosa è saltata fuori, ci sperava e non ha mai cancellato le conversazioni proprio perchè sperava che prima o poi me ne accorgessi. Così adesso la possiamo affrontare assieme.

Tanto non sono io a decidere finchè ho fiducia in lui o meno. E' "la mia anima" che a un certo punto dirà basta.

Anche perchè magari dopo due anni non so, posso capire che il desiderio cala o che si vive una certa monotonia. Posso capire che non si abbia l'eccitazione dei primi mesi, che non ci si senta apprezzati come i primi appuntamenti. Cercheremo di lavorarci su come coppia.. di condividere, capire, accettare questi lati trasgressivi ( non a tre ovviamente....... almeno per ora XD ), di capire che se mi dice qualche porcata a letto (cosa che gli chiedo da sempre) non si deve vergognare o sentirsi sporco. Non è depravazione o qualcosa da curare. Dice che ci sta lavorando per guarire, curare questo lato che non sente suo.

Non mi piacciono i termini "guarire", "curare". Sembra che sia una malattia.. mi ricorda tanto quando non volevo essere omosessuale e desideravo "guarire". 15 anni a cercare di curarmi. Si guarisce da se stessi forse?

Preferisco conoscere le ombre del mio ragazzo piuttosto che avere davanti un essere angelico e perfetto che sotto sotto chissà cosa combina. Certo ho un pò di paura.. e se queste fantasie alla fine lo spingono a tradirmi? butterei via i miei "anni migliori" ?  anche io ho le mie fantasie, i miei desideri e curiosità che metto da parte perchè siamo una coppia. Ma la "scienza dei se" lascia il tempo che trova.

Gli ho chiesto di promettermi di lasciarmi subito se dovesse tradirmi.. voglio la possibilità di essere felice anche io, voglio rispetto, e merito una persona che mi ami. E non voglio beccarmi qualche malattia per una sua eventuale codardia.

Stamani ho preso un ora di permesso da lavoro per stare un pò di più a letto insieme, raggomitolati l'uno sull'altro. I piedi che si strofinano. I mici che fanno le fusa attorno a noi.

Con che coraggio si può distruggere tutto questo?

15 commenti:

  1. Midispiace...è da più di un anno che ti seguo, con altro account ma non so perchè digitando qst paswword mi accorgo che ho un ulteriore..cmq...io anni fa feci la stessa cosa, andavo in chatt dopo un anno che stavo con il mio boy ma solo x sfogo e sex virtuale...mi aiutava a scaricare. Certo dall'organizzare ero lontano ma non ti nascondo che in puglia si scopa un casino e le cose di gruppo non mancano. Non vgl scoraggiarti ma CREDO che lui abbia trovato la tranquillità in te e di coppia e qnd è lontano si sente SICURO di poter fae qll che cazzo vuole.Tanto tu sei lontano. Dopo la buonanotte e il bacetto, lui potrebbe uscire e andare in luoghi di sereno battuage (ce ne parecchi) e lì...sperimentare. Devi provare ad essere più cattivo. E farlo ricredere davvero. Serve. Io dopo lo spauracchio del mio amore non lo feci più, ora mi sego su youporn ma MAI in chatt e lui lo sa, spesso lo chiamo e glielo dico !ihihh! Ti prego, sei un bel ragazzo di animo e nn vgl che soffri, te lo dico col cuore in mano. Se lo rifà...non esitare a chiudere la storia. Non importa qnt siete stati insieme...importa la tua serenità. Ti abbraccio. Un pugliese. ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao.. grazie.. se lo rifà certo che lo tronco.. lui e la nostra storia.. XD
      spero non sia come dici tu. e che la paura di perdermi di questi giorni, tutti i pianti, siano serviti. grazie x le tue parole :)

      Elimina
  2. le fantasie a patto che rimangano nel mondo virtuale e quando non si è insieme ci possono anche stare, il concretizzarle nel mondo reale è tutta un altra questione, chiedigli sincerità nel vostro rapporto di coppia e fagli capire la differenza tra il virtuale e il reale.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le fantasie.. o le "turbe " sono brutte bestie.. spero che le parole e le lacrime spese siano servite..

      Elimina
  3. Narciso il tuo racconto mi ha un po' rattristito e mi spiace... il mio consiglio è quello di mettere un po' di tensione, un po' di pepe, sia nel sesso che nella vita di tutti i giorni... capisco che i tempi sono stretti e quando si sta insieme non si ha voglia di far giochetti, ma invece serve! ti abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao pier.. ti dico la verità.. di mettere pepe nel rapporto per ora non ne ho. sto ancora valutando con me stesso se le cose possono andare avanti. magari dopo ci penserò.. ora sono demotivato a fare il ragazzo speciale e migliore del mondo. stanco.

      Elimina
  4. Pensa a lui e a te stesso.
    Avete parlato, ora non vi resta che tentare ad essere sinceri, anche nel dimostrare le vostre difficoltà. Credo che questa cosa tu la stia facendo.
    E' vero, la vita di coppia è sacrificio, bisogna mandar giù bocconi amari, ma è così. La vita di coppia "tutta rose e fiori" non esiste, è una bugia.
    Ti abbraccio :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Già.. tutto in discesa non esiste. lo so.
      grazie x l'abbraccio che serve proprio..

      Elimina
  5. Mi rattrista sentire queste cose. Tu un po' sei stato da un anno a questa parte il metro di paragone, quello che sognavo per la mia vita e tu avevi già...
    Se capitasse a me non saprei come reagire...forse troncherei tutto, forse no. Preferisco non pensarci. Certo è che peserebbe di più il tradimento della fiducia che quello di fatto.
    Sul fronte autoerotismo, dei due sono io quello che "cede" su questo fronte, anche se non me la sento più di tanto di considerarlo un tradimento una sega davanti a un pornazzo... specie le sere che non siamo assieme o quando non riusciamo a vederci. (ovvio che se posso stare con lui è diverso!)
    Ti faccio in bocca al lupo tantissimo per risolvere questa situazione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma infatti l'autoerotismo in chat non è un problema. finché non diventa un' ossessione o si tenta di tramutarla in una cosa reale.

      Be.. i tradimenti succedono ma non devono succedere x forza ;)

      crepi il lupo e continua così che sei il mio orgoglio ;)

      Elimina
  6. Ho letto tutto il post con un groppo alla gola.
    Secondo me hai fatto bene a dargli fiducia... sei una persona molto preziosa e ricca dentro: in molti non avrebbero dato ascolto alle giustificazioni dell'altro. E quindi non ti devi sentire fesso, anzi!!
    Devo essere stati degli attimi terribili quelli che hai vissuto, con la sensazione che il mondo ti cadesse addosso. Però sento (spero) che tutto si sistemi e che insieme riusciate a trovare il giusto equilibrio, anche sessuale: condividere le proprie fantasie magari non è facile, ma avvicina e lega molto :)
    Un grosso abbraccio e un grosso in bocca al lupo :* :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Data la lunghezza del post è stato un lungo groppo alla gola XD
      stiamo provando. post di aggiornamento in arrivo.
      Si condividere le proprie fantasie sarebbe una bella complicità..

      Elimina
  7. beh questo post è il chiaro esempio di come le cose non sono mai come pensi.. non prenderla a male ma da bravo utilizzatore di Skype, so bene cosa spinge a utilizzarlo.
    Spesso è solo un modo per ammazzare la noia e la monotonia, un modo per staccare la spina (magari non facendo nulla) ma cmq facendo partire discorsi che non avranno mai fine.
    I complimenti solo la parte migliore perché anche se spesso sono finti fanno bene a noi e all'anima.
    Spero per voi che riusciate a convivere con questo, nella mia precedente relazione ero io quello che faceva danni e il mio lui sapeva e mi lasciava fare, nel tempo mi sono sentito in colpa e ho allentato un po' la presa.. purtroppo spesso questa fantasia può distruggere tutti, non tutti i fidanzati sono pazienti come te e il mio lui. Cerca solo di non fargli pesare tutto questo, un giorno la rabbia potrà farti dire cose che non pensi.
    E li saranno guai... la cosa divertente cmq è che da bravo ipocrita se il mio ragazzo dovesse fare cose del genere io lo mollerei.

    Misteri...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Già sei proprio ipocrita XD

      La rabbia pian piano la sento.. lascia il posto al vuoto.. Come già detto il problema non sono isolate sessioni di autoerotismo.. Mantenere contatti. fissare quasi sotto casa per poi dare buca. dire alla gente.dove abiti e dove lavori. questo è un problema. e non il più grave.

      Elimina
    2. Posso capirti, io per mia natura ho sempre mantenuto un mistero... nonostante tutto anche persone normali con le quali chiacchiero non sanno ancora dove vivo.

      Cioè sanno Roma ma sai.. è la capitale... trovami.
      Però spero davvero che riuscite andare avanti.

      Elimina