sabato 10 marzo 2012

10 Marzo 2012


Sono appena rientrato dal primo giretto in moto con gli amici.. molto easy.. ancora la temperatura non è il massimo ma non ci si può lamentare..

Recentemente ho visto "La fiera della vanità".. mi aspettavo qualcosa di un minimo spinto.. invece nulla..  ma che boni che sono James Purefoy (e il cognome è già un programma) e Jonathan Rhys-Meyers ???? James ha quel sorrisetto piacione... mmmmhhh..

Me lo consigliò nel lontano 2007 uno dei primi ragazzi con cui chattai.. o forse proprio il primo??
Che risate che ci facevamo in chat.. una volta l'ho sentito per sbaglio al telefono (uno squillino troppo lungo) e fu un pò uno shock, come realizzare cosa stavo facendo.. non è solo una finestrina sul computer ma c'è una persona vera che scrive (ma no?!). Mi mandò anche delle foto.. quanto fantasticai su quelle foto.. No non ci siamo mai visti, nè avrei voluto. Non ero pronto. Nè era il mio tipo.. (oltre al fatto che era minorenne/quasi maggiorenne).  Ai tempi cercavo solo di capire un pò più chi fossi, cosa fossi, di conoscere il mio "nemico" (sempre che ci fosse stato realmente).
Ma tant'è.. questi ricordi sono immortalati sulla pagina di un altro blog.. ormai rimosso da internet (per quanto si possa eliminare realmente qualcosa dalla rete) e cristallizzato su carta.

Per la festa della donna non ho fatto nulla.. nè mimose nè messaggi... scherzando al mio ragazzo ho detto: "avevo pensato di mandarti un messaggio di auguri :P "
Nè ho mandato sms a mia madre come a volte (non sempre) ho fatto. In compenso senza dirmi nulla ci ha "pensato" il mio cucciolo alla suocera.. un sms mieloso, come solo lui sa scrivere, (e che io mi vergognerei a inviarlo a chiunque, anche alla buona Madre Teresa) in cui in breve le augurava di ritrovare un altro compagno e la ringraziava per il bel figliolo (cioè me).. a me onestamente è venuto un pò da ridere e un pò un crampo allo stomaco.. mia madre però ha risposto bene.. XD

Io ad essere onesti la invidio la sua capacità di essere così diretto e di non vergognarsi ad esprimere quello che sente (anche se a volte è un pò buffo per l'esageratezza delle parole usate.. io mi sentirei stupido.. ). Ma noi siamo diversi, come il giorno e la notte, e se da un lato queste diversità mi fanno un pò sbuffare, dall'altro capisco che ho da imparare qualcosa da lui, che ci sono diversi (bei) modi di essere.

Nessun commento:

Posta un commento