venerdì 30 marzo 2012

30 Marzo 2012


Siamo stati al concerto della Pausini.. era il regalo che ho fatto al mio cucciolo per San Valentino.. due biglietti per il concerto.. No, io non sono un fan.. e non mi sono unito ai cori di urlettini "Lauraaaaaa sei bravissimaaaaa" .. e per fortuna neppure lui... pfuuuiiii '-_-

Il mio genere di musica è rock, hard rock, alternative rock, metal, grunge..
Nel mio MP3 Player (che non è un iPod.. io sono un anti-Apple) si spazia dai Metallica, Manowar, Nirvana, Placebo per tornare in Italia con i Litfiba, Verdena, la Nannini, Ligabue (è rock pure lui..) e arrivo a deviazioni pop-rock/emo-pop con i Dari (lo ammetto.. sono un pò bimbominkia.. ma in macchina si ballano dannatamente bene quei ritornelli) per ritornare all'eccellenza (non rock però) con Battiato.. e ogni tanto spunta qualche famosa sigla gay di qualche famoso locale gay.. :-P

Questo per dire che la Pausini, per quanto brava, non ha neppure un brano nel mio lettore MP3.. (e inoltre per dire che non tutti i gay adorano Lady Gaga e Madonna... però nei CD che ci facciamo per l'auto, ogni tanto una canzone della Carrà, della Rettore o di Renato Zero ce la infiliamo..)

Arriviamo un ora e mezza prima dell'inizio del concerto e ci buttiamo per terra con altra gente. Ci sono un pò tutte le età.. dai ragazzini ai nonni.. (bella cosa). Dato il clima giovane e disteso non mi faccio problemi a stare schiena contro schiena col mio ragazzo o ad abbracciarsi o a farci foto. Laura è molto Love&Peace e si spera che anche i fan lo siano. Un signore ci guarda ogni tanto e io ricambio placidamente lo sguardo. Gneeee Gneeeee tieniti la tua grassona di moglie... prrrrr..

Laura inizia il concerto.. siamo pure vicini al palco.. un lungo concerto di due ora e mezza.. che palle........ il mio ragazzo fa video e foto.. mi trascina sempre più vicino al palco strisciando fra la gente fra una canzone ed un altra.. e per fortuna non si esibisce in urlettini scemi da fan isterico ("Lauraaaa sei bellissimaaaaaa") però mi commenta ogni cambio di abito della Laura.. (che ogni 2-3 canzoni sparisce per cambiarsi) ..questo la fa un pò grassa.. quest'altro le ingrossa i fianchi.. ah ma non è tanto alta.. questo molto semplice le sta proprio bene.. e guarda che tette le fa quella maglietta.. (maiale cosa guardi??)

Ogni tanto dei ballerini ci intrattengono.. (fra un cambio di abito e un altro) e secondo me non si esibiscono in nulla di eccezionale.. mi limito a guardare i bei fisici vah.. meglio di nulla..

Arrivo alla fine del concerto distrutto.. mal di schiena.. ginocchia a pezzi.. mi sa che non ho più l'età... la prossima volta posti a sedere.. altro che in piedi...

L'importante è che gli sia piaciuto.. e poi a me ha fatto piacere sia tornare ad un gran concerto dopo anni che non ci andavo (l'ultimo era stato un concerto dei Manowar mi pare.. sigh.. che ricordi..) sia fare qualcosa di nuovo insieme..

Per fortuna almeno mi sono scansato il concerto di Tiziano Ferro.. che a detta del mio lui.. non è nulla di che dal vivo.. non ne vale la pena.. pfuuuiiiii

domenica 25 marzo 2012

25 Marzo 2012


Venerdì abbiamo imbucato una giusta serata gay.. tanta bella gente.. com'è bello poter stare abbracciati, palpeggiarsi, baciarsi senza dover sentirsi dei fuorilegge..
Prima eravamo a cena da amici e qui nonostante un paio di persone non sapesse di noi, ci siamo comportati normalmente, con qualche buffetto, qualche abbraccio.. dicendo anche che poi andavamo alla serata gay..

La serata in se è andata bene ma il mio cucciolo era un pò spento.. voglia di ballare saltami addosso.. mi sta a guardare le travestite tutto il tempo perchè le trova divertenti (e sono in effetti molto buffe) ma io mi trovo a ballare da solo.. e provocatoriamente inizio a guardarmi in giro.. minacciandolo di trovarmi un altro bel cavaliere. Andiamo via relativamente presto perchè è stanco.. e lo capisco.. ha lavorato 10 ore.. quello che mi fa un pò incazzare è che poi parlando della serata esce fuori "se c'era qualcun'altro con noi, avrei ballato.. non sono abituato ad andare a ballare da solo col mio ragazzo...". Che in gruppo ci si diverte di più posso essere d'accordo.. ma i tuoi amici gay non gli hai chiamati o sbaglio?? io ho provato a chiamare una mia amica ma nulla.. ma basta saperlo.. da qui in avanti non si va più a ballare se non c'è una vagonata di gente.. onestamente l'ho un pò recepita della serie "non mi diverto con te".

Ieri poi sono andato a fare shopping con un mio amico.. e finalmente fra un discorso e un altro ho vuotato un sacco anche con lui.. raccontandogli l'ultimo anno della mia vita.. io stavo guidando e mi sono concentrato affinchè i "tremiti di emozione" non ci facessero andare fuori strada.. Anche lui tranquillo, anzi ne abbiamo parlato anche a livello generale, della serie "essere gay nella nostra società". Almeno non mi devo più inventare delle scuse il sabato sera quando mi chiama per uscire. Si è anche complimentato perchè questa storia va avanti da un anno e non se ne era accorto..
Interessante è stato il fatto che alla mia domanda "se mai avesse avuto dubbi su se stesso", mi ha risposto che anche lui ha avuto pensieri e dubbi sul poter essere gay.. ma come mi ha specificato: io guardo le donne :)
Dopo la serata di sabato scorso qualche evento positivo per rimettersi sulla giusta rotta.

La sera sono ritornato dai nonni per chiudere un pò la faccenda e mia nonna stavolta mi ha riempito con le sue ansie.. innanzitutto a mia madre aveva chiesto "se era un mio amico e se ci andavo a letto".. mia mamma me l'aveva messa più soft dicendo "ha chiesto se è il tuo compagno".. maledetta nonnina.. e poi "ma non è che si approfitta di te?? ma non è che quando non ci sei porta le donne in casa e si fa pagare.. tipo jigolò? ma ti fidi? le persone conosciute su internet... qua siamo tutti del paese.. etc.. ma ma e pensare che tuo nonno voleva i nipotini.." e una lagna del genere.. sciorinando tutte le scigure passate in TV.. coniugi che si sono ammazzati fra loro.. ragazzi gelosi che hanno fatto fuori la loro ragazza etc.. tutto per dire "aaahh quante ne succedono.." ..io l'ho lasciata parlare.. specie poi quando ha affrontato il discorso "il matrimonio voi non potete, vi tocca andare in svizzera" oppure "non sono tanto d'accordo sui figli etc.." ..alla fine sono le paure di un'ottantenne.. già fa abbastanza a comprendere più o meno la situazione. (intanto mio nonno mi ha chiesto per tre volte se andavo a pranzare in un certo ristorante.. perchè come si mangia bene li.. etc..)

Oggi infatti oltre ad andare a pranzo da loro, vado a camminare con mio nonno (quello dei nipotini) che me lo chiede tutte le volte da anni (perchè da bambino ci andavo a camminare con lui) e ho deciso che questo può essere un buon momento.. prima poi che parta totalmente di testa.. non vorrei rimanere col senso di colpa di non aver accontentato l'ultimo desiderio di un povero vecchino.. spero solo che non mi accoltelli in mezzo ad un bosco.. preso da qualche raptus omicida contro il nipote traditore omosessuale...

P.S. Tornato vivo dalla camminata.. tutto ok.. c'era anche mia nonna.. che mi ha detto che per ora non se la sente di conoscerlo :)

giovedì 22 marzo 2012

22 Marzo 2011


Devo dire che la sera di Sabato (comprensiva di aperitivo con amici) mi brucia ancora nel petto.
Mi sento un pò ferito nell'orgoglio.. il mio orgoglio di essere umano.. di essere come sono.. di andare bene così come sono.. e mi sento vigliacco.

Perchè adesso non cerco più di nascondermi.. almeno da me stesso.. non penso più "è solo una fase.. meno persone lo sanno meglio è.." ..adesso so che sono gay e mi va bene così.

Se qualche mese fa mi avessero chiesto "Ah.. stai col tuo ragazzo.. maaaa quindi-sei-gay?" avrei risposto (e quante volte ho argomentato da solo davanti allo specchio questa risposta per essere convincente..) "ma noooo.. è una fase... sto chiarendo dei lati della mia sessualità.. entro un anno massimo due penso di tornare etero... vorrei andare dalla psicologa.. " :P
Oggi direi "Si, sono gay" e citando una battuta di un tele-film "Mamma, mi piace il cazzo!" (era QaF?)
Poi magari fra un anno o due torno per davvero etero.. ma non ha importanza.. perchè oggi sto bene con me stesso. Oggi capisco perchè il mio ragazzo sta bene e non si fa problemi.. mesi fa lo vedevo come "arreso".. che non voleva più lottare contro questa "cosa".. non voleva capire.
 
Domenica poi non mi era arrivato un suo sms, che ho letto solo lunedì (in risposta al mio in cui ancora mi scusavo per la sera precedente) in cui mi tranquillizzava e diceva che sa cosa significa sentirsi diversi, che gli piaccio così come sono, che mi conosce e sa quali sono le mie reazioni.. ed è contento dello spazio di normalità che pian piano ci stiamo ritagliando, in cui alcuni amici sanno di noi etc.. concludendo col sogno "irreale" di salutarsi con un fazzolettino al balcone gridando: "Amoreeeee buon lavoroooo!!" (nemmeno partissi per la guerra..)


Mi ero anche scordato di dire che la nonna aveva "sospirato" qualcosa del genere (ma con parole più soft): "ma proprio gay dovevi essere?" non detto con disprezzo ma più con afflizione della serie: "oooohhh nipote mio, ma chi te l'ha fatto fare di incasinarti la vita così?"

Intanto una coppia (etero) di miei cari amici ci ha invitato a cena a quattro.. la cosa mi ha fatto piacere, mi fa sentire accettato anche dagli altri. Ok che "sei gay? e che problemi ci sono?" ma i fatti valgono mille parole. Anche se sono amici l'insicurezza di fondo, specie all'inizio, resta. E poi vuol dire che il mio ragazzo resta simpatico :)
Poi c'è chi continua a non capire e quando vado via prima per scappare dal mio ragazzo mi fa battute del genere "eeeehhhh vecchio trapano" con occhiata ammiccante.. e a me non va di dover spiegare a tutti con la lavagnetta che ogni tanto l'ape non si posa sul fiore ma si scontra in volo con un altra ape.. XD

In fondo in fondo al cuore una parte di me nutre sempre il dubbio che quando non ci sei i tuoi amici facciano qualche battutaccia e pensino "il frocio non c'è stasera. sarà ad incularsi col suo ragazzo." o cose del genere...  Immagino sia la stessa parte che ha paura del "bar degli ultras" , delle occhiatacce, di finire aggredito per strada, etc..

Ed è una cazzata perchè la malignità e il parlare alle spalle ci sono sempre state.. indipendentemente o no dall'essere gay.. e ad onor del vero, i miei amici mi hanno dimostrato finora molto calore.

Stavo pensando qualche giorno fa: ma non si potrebbe denunciare la chiesa per aizzamento al razzismo??? ..è tutta colpa della chiesa.. XD

domenica 18 marzo 2012

18 Marzo 2012

Ma torniamo ai post seri.. grazie ai quali posso mantenere una sorta di "perbenismo" in questo blog.. (senza scadere in un catalogo di foto erotiche :P )

In settimana è venuta mia madre a cena da noi.. la prima volta in tutta la mia vita che ospito mia madre a cena.. ovviamente ha organizzato tutto lui con due SMS in contemporanea.. "che ne dici se invito tua madre a cena?" e uno a mia madre del tipo "Stasera vieni a cena da noi?".. che malvagità.. ovviamente mia madre (sorpresa) mi ha chiamato e mi ha chiesto "ma.. ti va bene se vengo a cena?".. "mamma.. per me si.. anche io l'ho saputo ora che vieni a cena..". E così ha cucinato lui e la sera (dopo cena) era tutto contento per la "serenità della serata", per come ci ha visti distesi etc.. Qualche mese fa ci aveva già provato ad organizzare una cena ma io mi ero un pò.. ecco.. scurito in volto.. percui a malincuore aveva rinunciato.. "ma lei ci invita sempre a cena.... invitiamola una volta noi.." "ma è mia madre.. è normale che ci inviti a cena ogni tanto.." ..queste usanze del sud in cui la famiglia è la Famiglia.. anche per mia madre sono un pò strette.. tutto un ricambiare.. XD

La cosa carina è stata rimanere un ora e qualcosa (prima che mamma arrivasse) seminudi nel letto ad accarezzarci e parlare.. parlare.. senza fare altro.. è stato molto intimo e rilassante.

Venerdì dovevamo uscire.. poi dopo cena ci siamo messi a parlare.. (non è che siamo logorroici è che siamo in fase di chiarimenti, confronto, alti e bassi, etc..) poi un attimo sotto le coperte.. due coccole.. poi abbiamo chiuso gli occhi.. poi ha iniziato a russare.. e a mezzanotte e mezza non avevamo voglia di vestirci per uscire.

Sabato sera... inizia male.. aperitivo con amici.. poi forse ci doveva raggiungere il mio ragazzo.. ma dato che c'era molta gente che non sapevo dovesse venire, gente mediamente media, gente che si è più volte espressa negativamente sull'omosessualità, gente che non sa di noi, ho preferito lasciar perdere... non me la sentivo nè di affrontare dieci persone di petto, nè di far finta di nulla e fare gli "amici". Ho salutato tutti (che mi guardavano con aria sospettosa.. chissà dove andrà??) e sono andato via dal mio ragazzo. Questo per dire che spesso ho fatto coming-out.. spesso ma non sempre.. va fatto con un minimo di cervello (anche se sono sicuro che non sarebbe successo nulla di male).


La sera ci perseguita un altra maledizione.. quella che quando usciamo solo io e lui succede sempre qualcosa di sgradevole.. ecco.. è stato molto imbarazzante andare a una serata gay per poi scoprire che non era gay... stare abbracciati sul divanetto e via via la gente che arriva, ti guarda (male) o/e fa una risatina.. e tu pensi "loro non sembrano gay.. forse è una serata mista..mmmmh.. elementare watson.."  e ti accorgi che di gay ci siamo noi..un altra coppia che si guarda attorno persa (avevano sbagliato pure loro).. e 3-4 altri ragazzi. Così andiamo via.. le tipe del guardaroba: "la serata è così penosa?" ..io convinto che sapessero che ogni tanto fanno serate gay in quel locale "no è che pensavamo ci fosse la serata gay stasera.. all'altro locale fanno quella lesbica.. " ..le tipe che si guardano.. silenzio.. vabbè vado via.. ho capito.. non è serata. Infastidito per la serata mi sento gli sguardi addosso e il mio ragazzo mi punzecchia divertito.. andiamo verso un bar gay in una stradina buia del cavolo.. il mio ragazzo che mi provoca.. io lo allontano perchè mi sento un pò in paranoia.. c'è un bar di ultras e non voglio dare nell'occhio. Alla fine continua e ignora la mia ansia.. mi arrabbio.. "stammi lontano".. (ringhio) lui si sente rifiutato.. così mi sta a 3 metri di distanza per il resto della sera.. non mi parla più.. in auto mentre torniamo a casa una lacrima gli scende sul viso.. a casa rompo il silenzio stampa e ci chiariamo (visto che gli era un pò sbollita, avevo provato a chiarire prima ma nulla). Dormiamo abbracciati.. quindi significa che gli è passata.. pffuuuiiii..

Io ho sbagliato il modo brusco di esprimermi. Lui ha sbagliato a continuare a punzecchiarmi quando è evidente che sono in stato "preda braccata" / "istinto sopravvivenza ON". A me è dispiaciuto anche a livello personale.. dovrei avere le palle di fregarmene e invece.. da questo punto di vista ho tanta strada da fare.. a voglia a dirsi devo accettarmi.. ho il diritto di essere come mi pare etc.. in quei momenti mi rieccheggiano in mente i titoli dei giornali "ragazzo gay aggredito" "coppia gay pestata a sangue" etc..

Oggi a pranzo dai nonni... non c'ero più andato da quando mia nonna aveva chiesto a mia madre se ero gay.. (per la precisione aveva chiesto se il mio coinquilino fosse in realtà il mio ragazzo) ..la mia nonnina gay-friendly che aveva detto "Ah! come Tiziano Ferro!".
Onestamente mi vergognavo a tornarci ma poi mi ha invitato a pranzo.. come rifiutare le leccornie della nonna?? mi ha preso per la gola.. e alla fine mi ha chiesto apertamente come mi trovo con lui, come ci siamo conosciuti etc.. mio nonno (seduto li accanto) sapeva tutto.. quindi non mi ha chiesto dei nipotini stavolta.. anzi scherzando mi ha detto "un tempo ti piacevano le ragazzine.." ma tanto non ci sta più tanto con la testa.. la prossima volta mi chiederà quando gli porto la ragazza a far conoscere. Addirittura sembra che la voce si inizi a diffondere in paese.. (a opera del solito maligno di turno che vede entrare ed uscire un ragazzo da casa mia.. nonostante io stia a qualche kilometro dal paese.. quindi questo fa su e giù per la strada provinciale e fa specifica attenzione a casa mia..) ..dio mio.. ma i cazzi loro la gente?? ..però ecco.. senso di pace.. anche i nonni tranquilli.. che bello..  anzi la prossima volta sarà invitato anche il mio cucciolo a pranzo.. (mia nonna mi ha chiesto: "come è? carino?" ..mitica..) ..siamo accettati in famiglia.. XD

mercoledì 14 marzo 2012

14 Marzo 2012


Voglia di libertà..

Si riflette anche negli articoli che leggo.. stamani indubbiamente la notizia che il parlamento europeo spinga per i matrimoni gay e le unioni di fatto mi ha costretto a spedire un sms al mio ragazzo: "..fra qualche anno ci sposiamo in Italia.." e fatto comparire un mezzo sorriso sul volto assonnato mattutino per tutto il putiferio che genererà.. che cosa assurda..

Leggo poi di una giovane coppia che era nuda a prendere il sole nei giardini pubblici di una città (qua in italia eh). Hanno chiamato i carabinieri e la coppia è stata "censurata".. che sogno poter stare ai giardini a prendere il sole nudi.. senza dover andare in apposite spiagge nudiste.. A San Francisco per esempio il nudismo è permesso ovunque.

Inutile spingersi così in là con la fantasia.. già per le unioni gay nonostante il benestare dell'Europa sarà durissima..

Ma cambiamo argomento..


Mi ricordo che fin da adolescente cercavo di praticare l'auto-fellatio.. ovviamente io, avendo tutte le costole a differenza di D'Annunzio (ok ok è una leggenda popolare) e non essendo così snodato come pochi fortunati (che si possono trovare in curiosi video porno amatoriali) o come un contorsionista mongolo, mi ritrovavo nudo e in strane posizioni, imprecando madre natura di non avere una lunghezza maggiore per poter sopperire alla schiena non abbastanza pieghevole..


Quel che ho potuto fare l'ho fatto: ho assaggiato il mio seme.. (che schifo..)

Le mie ex che ingoiavano dopo il sesso orale invece dicevano sempre "non male" e persino "che buono".. io invece mi sentivo quasi in colpa perchè sapevo il sapore di ciò che stavano buttando giù..

Così mi era rimasta la voglia di praticare sesso orale ad un ragazzo e sentire che sapore avesse il seme di un altro. Il dubbio era: forse ad un individuo fa schifo il suo stesso seme oppure per ragioni ormonali, piace ad una donna ma ad un uomo no.


Ovviamente col mio ragazzo mi sono tolto tutte le curiosità.. e posso affermare che il suo sapore è molto simile al mio.. quindi .. fa schifo XD

Poi ok.. ogni tanto ho la voglia di riassaporarlo perchè "mi manca"..e lo "mungo".. però ho imparato che non va "degustato" ma va "sparato" dritto in gola che così il sapore si sente appena..

Anche lui un paio di volte ha ingoiato il mio seme (per emulazione fanatica) e anche per lui il sapore non è stato gradevole.. finendo quasi per sputacchiare qua e là.. e facendo ridere il sottoscritto.. sembrava un bambino a cui fosse stato dato l'olio di merluzzo ahahhaha

sabato 10 marzo 2012

10 Marzo 2012


Sono appena rientrato dal primo giretto in moto con gli amici.. molto easy.. ancora la temperatura non è il massimo ma non ci si può lamentare..

Recentemente ho visto "La fiera della vanità".. mi aspettavo qualcosa di un minimo spinto.. invece nulla..  ma che boni che sono James Purefoy (e il cognome è già un programma) e Jonathan Rhys-Meyers ???? James ha quel sorrisetto piacione... mmmmhhh..

Me lo consigliò nel lontano 2007 uno dei primi ragazzi con cui chattai.. o forse proprio il primo??
Che risate che ci facevamo in chat.. una volta l'ho sentito per sbaglio al telefono (uno squillino troppo lungo) e fu un pò uno shock, come realizzare cosa stavo facendo.. non è solo una finestrina sul computer ma c'è una persona vera che scrive (ma no?!). Mi mandò anche delle foto.. quanto fantasticai su quelle foto.. No non ci siamo mai visti, nè avrei voluto. Non ero pronto. Nè era il mio tipo.. (oltre al fatto che era minorenne/quasi maggiorenne).  Ai tempi cercavo solo di capire un pò più chi fossi, cosa fossi, di conoscere il mio "nemico" (sempre che ci fosse stato realmente).
Ma tant'è.. questi ricordi sono immortalati sulla pagina di un altro blog.. ormai rimosso da internet (per quanto si possa eliminare realmente qualcosa dalla rete) e cristallizzato su carta.

Per la festa della donna non ho fatto nulla.. nè mimose nè messaggi... scherzando al mio ragazzo ho detto: "avevo pensato di mandarti un messaggio di auguri :P "
Nè ho mandato sms a mia madre come a volte (non sempre) ho fatto. In compenso senza dirmi nulla ci ha "pensato" il mio cucciolo alla suocera.. un sms mieloso, come solo lui sa scrivere, (e che io mi vergognerei a inviarlo a chiunque, anche alla buona Madre Teresa) in cui in breve le augurava di ritrovare un altro compagno e la ringraziava per il bel figliolo (cioè me).. a me onestamente è venuto un pò da ridere e un pò un crampo allo stomaco.. mia madre però ha risposto bene.. XD

Io ad essere onesti la invidio la sua capacità di essere così diretto e di non vergognarsi ad esprimere quello che sente (anche se a volte è un pò buffo per l'esageratezza delle parole usate.. io mi sentirei stupido.. ). Ma noi siamo diversi, come il giorno e la notte, e se da un lato queste diversità mi fanno un pò sbuffare, dall'altro capisco che ho da imparare qualcosa da lui, che ci sono diversi (bei) modi di essere.

giovedì 8 marzo 2012

8 Marzo 2012


Abbiamo festeggiato gli 11 mesi insieme..
no non è che festeggiamo ogni mese (!!) però questo cadeva bene..
(e poi il prossimo mese facciamo un anno e VA festeggiato.. ho già trovato il ristorante..)
infatti il mio ragazzo aveva giusto giusto il giorno libero.
Quindi ho preso ferie anche io e la fortuna ha voluto che fosse libero un posto per un percorso benessere che avevo acquistato tempo fa con i famosi coupon.

In questi giorni è lui quello malato.. un pò come ero io per san valentino..

Così la mattina sonnecchiamo fino a tardi e poi via al centro benessere.
Stavolta la temperatura dell'ambiente e dell'idromassaggio è piacevole.
Passiamo la prima ora da soli.. il percorso ne durava due.
Ci facciamo un massaggino ai piedi.. provo l'idromassaggio nudo..  (giusto 2 minuti per provare la sensazione.. - che è bellaaaaa - anche perchè ogni tanto entravano le ragazze del centro benessere.. :-/ )

Poi la "maledizione del centro benessere" ci perseguita ed entrano due ragazze che ci guardano e poi si piazzano nell'idromassaggio.. (no no no no no no nooooo) e a breve tirano fuori pure 2 mini-bottiglie di prosecco... (mitiche.. respect..)
Io mi irrito un pò perchè pensavo fosse riservato per due.... dico al mio ragazzo che vado a parlare con la "capa" per sentire se c'è stato un errore con gli orari... lui dice di lasciare perdere..

Nel giro di altri 10 minuti entra un altra coppia.. che a vedere altre 4 persone sono visibilmente scocciate (e lo credo!!).
Il tipo del personale accende pure le candele.. maledetto.. perchè a noi no?? (e neppure alle tipe...)
Questa è discriminazione!!!

Nel frattempo ci infiliamo pure noi nell'idromassaggio.. d'altra parte le due tipe non si schiodavano di li..

Alla fine, quando ci stavamo rimettendo l'accappatoio per andare via dopo le nostre due ore.. ecco entrare un altra coppia.. anche questi strabuzzano gli occhi a vedere ben 6 persone rovinare i loro propositi romantici e protestano.. ma la signorina gentilmente dice che "nel coupon non era specificato" che l'ingresso era riservato o condiviso con altri... 

Noi alla fine siamo stati fortunati.. un'ora soli soletti abbracciati nell'idromassaggio ci siamo stati ehehe XD

Poi ho portato il mio cucciolo in un paio di grossi negozi di arredamento etnico per cercare qualcosa per la sua camera.. più di due ore a giro per negozi... alla fine ha trovato una bella coperta indiana con taaanti elefantoni colorati (che sembrano usciti da una visione di "paura e delirio a Las Vegas" XD) e un bel pouf indiano.

Tornati a casa ci mettiamo a cucinare la cena.. nel mio programma originale lui doveva andare ad un corso che frequenta e in quelle due ore avrei preparato la cena con tanto di candele etc.. invece a causa dell'ora tarda non è andato.. oltre al fatto che siamo arrivati cotti a casa dopo la giornata intensa.. e nervosi.. aaahh mi stanco meno quando vado a lavoro...

Così abbiamo cucinato assieme delle ottime tagliatelle alle mazzancolle.. e ho preparato il dessert: dei soufflè al cioccolato col cuore colante..  Ovviamente non sono venuti perfetti.. ma buoni si.. e per la prossima volta ho acquisito l'esperienza necessaria per fare un figurone.. :P

La sera dedicata alla sua cameretta... ho finito di sistemargli il battiscopa, abbiamo ripulito, spostato una >> decina << di volte i mobili in modo diverso, aggiunto le cose che aveva comprato etc... alla fine era soddisfatto.. e mentre ero a letto distrutto vedevo il flash della macchina fotografica mentre
immortalava il suo lavoro...

domenica 4 marzo 2012

4 Marzo 2012


Venerdì sera dovevamo andare a ballare.. c'era una serata gay (che si ripete mensilmente) a cui vorrei andare da 15 anni.. ehm.. già.. poi però dopo cena ci siamo messi a parlare, fra l'altro a me è presa anche un pò di tristezza (in questo periodo è morto mio padre anni fa, percui sono particolarmente altalenante e "borderline"), poi l'ho attaccata a lui la tristezza, poi un pò di coccole e abbiamo fatto l'una di notte. A quel punto abbiamo deciso di rimanere a casa a vedere un film. Ci siamo visti "UP!" un cartone del 2009 e come sempre.. ho pianto.. giusto per completare la serata (già iniziata bene..)

Sabato un miracolo.. l'hanno chiamato da lavoro e gli hanno detto che se voleva poteva rimanere a casa.. un giorno insieme.. incredibile!! Li per li mi sale l'ansia.. "e adesso dove lo porto? che gli faccio fare?" ..lui onestamente non è il massimo dell'iniziativa.. poi idea geniale.. andiamo a visitare una città non troppo distante che è da un pezzo che volevamo andare (anche io non c'ero mai stato..).

Facciamo una leggera colazione/pranzo, poi mentre ci cambiamo per andare via, torno in camera con i soli jeans mezzi sbottonati, i boxer in vista, collanina, sguardo furbetto.. lui solleva lo sguardo dal PC.. mi guarda di rimando.. "che maschione".. mi butto su di lui sul letto.. ci coccoliamo.. siamo inginocchiati sul letto, lui è dietro di me che mi abbraccia e mi morde e bacia il collo. Questa è in assoluto la posizione che preferisco.. sarà perchè l'ho immaginata nella mia fantasia migliaia di volte? Mi abbassa i jeans.. l'idea di essere "sbattuto" ancora mezzo vestito mi eccita un casino. Mi spoglio del tutto, poi spoglio lui, poi ancora coccole poi stavolta lo abbraccio io da dietro.. e lo facciamo.. lui ha un aria così rilassata e beata.. o almeno è sembrato a me di non averlo mai visto così abbandonato..

Belli soddisfatti montiamo in auto. La gita giornaliera va benissimo. I monumenti proprio belli. Panino e birra per un pranzo/merenda. In una città dove nessuno ci conosce e in cui riconosciamo parecchi ragazzi gay, ci sentiamo tranquilli e anche io mi lascio andare, camminando a braccetto vicini vicini o facendo taaaanteee foto senza imbarazzo, chiedendo ad altri ragazzi di farcele etc.. un pomeriggio nella "normalità" ;)

La sera una mezza idea di andare a ballare ma a lui fa male un piede e io onestamente ho già guidato abbastanza, oltre al fatto che il primo giorno in cui metti le "All Stars" con quella maledetta suola bassa e piatta, sei assalito (o forse sarà l'età) da dolori muscolari in tutto il corpo.. XD

Così cena tranquilla a casa.. e ci vediamo un altro film.. prepariamo crepes alla nutella e popcorn e ci vediamo "Cado dalle Nuvole" dato che mi era stato consigliato dai colleghi.. in effetti, superato il pregiudizio per l'attore di Zelig che a pelle non potevo proprio sopportarlo.. il film è stato proprio carino..

La canzone che canta in un locale gay:
"quanta cattiveria in questa società
nel confronto di chi tiene un’altra sessuità
quanta gente che vi ingiuria
quanta gente che vi attacca
solo perché non vi piace la patacca
i uomini sessuali sono gente tali e quali come noi
noi normali
sanno ridere sanno piangere sanno battere le mani
proprio come alle persone sani
i uomini sessuali non c’avranno gli assorbenti
ma però c’hanno le ali
per volare via con la fantasia da questa loro atroce malattia."

Epico...

venerdì 2 marzo 2012

2 Marzo 2012

Mentre aspettavo l'ora giusta per andare in aereoporto mi sono "imbattuto" nelle foto di Brent Everett e di Tyler Hoechlin.. SBAV... :Q____


E così il mio cucciolo è tornato.. i pochi giorni "in patria" l'hanno un pò stancato cercando in poco tempo di dare una mano a tutti e di compensare la sua assenza da casa. Ma è tornato anche più determinato a proseguire la sua vita "indipendente", senza gli oneri di casa, sempre più consapevole che un pò di egoismo ogni tanto serve. Dare incondizionatamente finisce per scaricarti e basta. E le persone si abituano a ricevere "adagiandosi sugli allori". Ogni tanto bisogna pensare anche a se stessi, fa bene a tutti (ed io in questo sono un bravo insegnante :P).


Insieme: la mattina alzarsi per andare al lavoro cercando di far piano.. salutarlo con taaaanttiiii bacini mentre dorme ancora.. due carezze.. e via..

In questi giorni è venuta a casa mia madre a vedere il salotto sistemato e la cameretta "kitch/egizia/etnica" del mio ragazzo.. e forse sarà stata la psicologa che le ha suggerito di farmi qualche complimento ogni tanto.. perchè inaspettatamente, invece del "ah.. si.. è uno stile.." che mi aspettavo, si è prodigata in elogi su "aaah ma il parquet ci sta proprio beneeee.. l'hai montato meglio di tuo padre..." .."la tenda è venuta benissimooo" .. (perchè il mio cucciolo, che non è uno qualsiasi, ha pensato bene di combinare ben 5 tende differenti)..  "ma la parete dorata è proprio un bel coloreee".. "ma i brillantini sono genialiii".. persino sulla parete nera non ha avuto da ridire... :-/ io mi aspettavo quantomeno un "toglie la luce" o "rimpicciolisce la stanza" .. mah.. per me gatta ci cova ma è stato bello per una volta sentire tua madre che ti apprezza e non vuole darti suggerimenti su come avresti potuto fare.


E in questi giorni di ulteriori coming out, una mia amica, parlando (o confessandomi?) della mia prima volta con un ragazzo (e di conseguenza col mio attuale ragazzo), mi ha chiesto le differenze tra fare l'amore con una donna o un uomo. Le ho detto che con lui non sento "ansia da prestazione". Vada nel rapporto da passivo che è un relax (dal punto di vista psicologico/prestazionale) che non avevo mai provato. Ma anche in quello attivo quasi non mi trattengo per prolungare il rapporto. Con le ragazze mi impegnavo a durare il più possibile, vuoi perchè sai un tubo quanto ci stanno a venire (ammesso che lei riesca a raggiungere l'orgasmo.. ho amiche che non l'hanno mai raggiunto ), vuoi perchè capita che neppure te ne accorgi se vengono, vuoi perchè non sai mai se una donna è realmente soddisfatta.. bo.. uomo e donna sono due mondi così distanti.

Con lui mi sento tranquillo. Indubbiamente duro molto meno proprio perchè mi godo molto di più il rapporto (mi ricordo i tempi in cui elencavo silenziosamente le capitali del mondo per distrarmi.. Roma.. aahh aaah.. Mahahahaaadrid..  ah.. Helsinki.. ma capitale di che nazione è??.. aahh aaahh..). Poi fra uomini è chiaro quando abbiamo raggiunto l'orgasmo.. ("Bleeee che schifoooo!!") e sappiamo più o meno cosa desidera l'altro, i tempi che ha, c'è più confidenza col corpo dell'altro, meno imbarazzo e più chiarezza nel parlare, poco "tatto" nei vocaboli (puoi dire "dai succhiamelooooo" .. mi ricordo una mia ex che scherzando su qualcosa le dissi "ma daiiii..." facendo il gesto per dire "sucaaaaa" con la mano  --> nel senso di non scassare le balle <-- e lei si arrabbiò e imbarazzò al tempo stesso e sibilò tutta rossa "non ti permettere!! io quelle cose le faccio!!" .. quelle "cose"... che ridere.. )

E poi molte donne sono pure multi-orgasmiche.. oltre ad avere due tipi di orgasmi diversi.. l'uomo solo con un addestramento mentale da santone indiano è in grado di avere forse un paio di orgasmi.. (a meno che non sei Sting).. il che vuol dire (scherzo, faccio il paradossale) che virtualmente lei desidera che tu vada avanti per sempre e non puoi venire finchè non è soddisfatta.. una disfatta totale insomma.. XD

Ecco, questa per me è stata la differenza più grande.