venerdì 5 agosto 2011

5 Agosto 2011


Così gli ho detto di si.. i miei soliti colpi di testa.. sopravviverò o lo ucciderò??? :-P
Questa settimana è a casa mia.. dato che poi parto per le vacanze.. 3 settimane senza vederci.
Così sono 4 giorni che ci alziamo tutte le mattine insieme, ci coccoliamo appena svegli, ceniamo insieme, usciamo, etc..
Sta cercando lavoro qua nella mia città intanto.. e sembra l'abbia già trovato.. inizierà da metà Agosto.. e quindi.. dato che io sarò in ferie fino a fine Agosto.. gli lascierò le chiavi di casa e quando tornerò dalle vacanze lo troverò in casa mia.. insomma.. via libera alla convivenza.. paura!!
Gli ho pure presentato buona parte dei miei amici, ovviamente presentandolo come amico e le scuse più assurde alle domande "come vi siete conosciuti?" "come mai sei qui?" etc.. ma la recita è andata bene.
A settembre probabilmente pian piano faro coming out con alcuni amici più intimi.
E stasera.. tadaaaa.. gli presento mia madre.. cosa che non avrei voluto fare.. ma dato che resterà a casa mia senza di me, nel caso succeda qualcosa, tipo si rompe un tubo (cosa che mi è successa qualche mese fa..) è bene che abbia qualcuno di riferimento.. e chi meglio della "matrona" di casa??

"mamma.. si te lo volevo presentare perchè si trasferisce da me ad agosto etc.. bla bla bla.. sai.. se succede qualcosa.."
"si si è bene che al tuo compagno dai i miei numeri di casa e cellulare.."
silenzio da parte mia.. sentirla dire "il mio compagno" mi fa effetto.. ho paura che le dia noia.. io non l'ho mai pronciato..
"si.. infatti.."
mia madre va a finire che è più aperta di mente di me...
(poi la presentazione con mia madre è andata benissimo.. l'ha pure abbracciato.. mitica mamma!!)

Alla fine gli ho dato l'ok per venire da me. Sento che è la via giusta.
Per prima cosa si da troppo peso e importanza e significato alle cose.. una convivenza che vuoi che sia.. alla fine è un coinquilino.. e se le cose non vanno so che lui se ne andrà senza fare storie. Tutti i giorni case vengono affittate a gente nuova, ogni giorno coppie si lasciano e si formano, divorziano e sposano, mutui, casini vari. Nulla è definitivo. C'è molto attaccamento alle cose, alle proprie abitudini, paura di cambiare.
E poi è un'esperienza che volevo fare.. ho capito che le mie erano più che altro paure.. e il fastidio di sentire invaso il mio territorio.. il giustificarmi con i vicini (che sono anche miei parenti) etc.. ma viviamo e facciamoci meno problemi.. ho 29 anni.. ho fatto outing con mia madre.. mi spaventa forse una convivenza?? ma nooo! sono superman!! meglio di superman!!
E poi non aveva senso per lui.. già si trasferisce nuovamente per me, cioè.. anche per lui.. perchè vuole vivere la nostra storia.. però anche per me.. e affronta un bel pò di difficoltà e disagio.. costringerlo a prendersi una stanza per conto suo e pagare pure un affitto.. non mi sembrava giusto.. troppo facile prendere e basta e non rischiare nulla..
Continuare a distanza no.. avrei troncato la storia.. non ce la facevo più.. e nemmeno lui.. quando ha visto quanta strada facevo ogni weekend per vedersi (non se ne rendeva conto) ha capito dello sforzo che facevo.

credo che tutto questo ci renderà persone migliori.. forse finalmente il mio cuore sboccierà?

La vita è assurda.. 4 mesi fa cercavo la mia prima esperienza con un ragazzo.. adesso conviviamo.. incredibile no?

Intanto penso alla partenza fra pochi giorni.. ho bisogno di staccare.. questa situazione ha dell'incredibile.. ed è pure stressante.. però come sempre sono contento che mi prende la pazzia e faccio fuoco e fiamme, metto al rogo le mie paure e giù di colpi di testa..

A settembre, buone vacanze..

Nessun commento:

Posta un commento