mercoledì 6 luglio 2011

6 Luglio


Mi sono fatto una piccola operazione alla schiena che mi costringe a letto qualche giorno.. che bello.. posso leggere un pò.. ho una paccata di libri che mi attende.. una volta ogni tanto un pò di pausa e solitudine me le gusto proprio..

Fra me e mia madre il rapporto ha ripreso bene, sono molto più disteso e ne parliamo tranquillamente, dato che lui vorrebbe venire a trovarmi, non devo dire a mia madre di non venire a casa... perchè.. perchè.. quale buona scusa ci potrebbe essere?? invece così "mamma, ci sta che passi a trovarmi, nel caso te lo dico e non venire" addirittura si è offerta di andarlo a prendere alla stazione dei treni.. "ehm.. grazie ma poi gli prende un colpo a conoscere subito la suocera"..

Nonostante questo le cose fra me e lui non sono migliorate.. li x li si.. per una settimana.. tutti contenti.. poi una sua amica palesemente gelosa ha ripreso con "non stravolgerà la sua vita per te.. lui nella sua città ha famiglia, amici, casa, lavoro.. non si trasferirà.. etc.." lei è una grandissima troia egoista.. che ha solo paura che lui se ne vada e la lasci a lavorare da sola nel bar..

Io sono sempre stato chiaro fin dall'inizio e sa benissimo che per me è la prima esperienza con un ragazzo e che io non accetto la mia omosessualità.. lui si è rassegnato e ha trovato un equilibrio, io sono in piena battaglia e questo lo infastidisce perchè non mi sente stabile.. lo capisco.. capisco che stare accanto ad un ragazzo che magari un giorno ti dirà "sono etero" non è fonte di certezze.. ma è anche vero che un giorno potrei dirgli "ho compreso e accettato che sono gay". Voglio solo intraprendere un cammino per conoscere me stesso, poi come sono, sono, ma per essere felici devo conoscermi.

Lui dice di voler cercare il compagno della sua vita, vuole convivere, vedersi ogni sera..
Cavolo.. hai davanti uno che sta affrontando la propria sessualità da 3 mesi.. che ha già fatto coming out con la madre.. che ci sta lavorando su.. e sei insoddisfatto perchè non puoi avere la luna..

In realtà lui non sa cosa vuole.. secondo me ha paura e chiede cose impossibili proprio per avere una scusa affinchè i rapporti non vadano.. secondo me mi ha visto forte e determinato ad andare avanti e così ha paura che io possa metterlo davvero alle strette.. secondo me neppure lui è convinto di essere gay.. non l'ha affrontato con se stesso.. si è solo adattato.. io gli tiro fuori tutti i dubbi che aveva nascosto negli anni.. anche perchè uno che mi dice: mi piacevano un paio di ragazze ma mi hanno respinto percui dato che hai ragazzi piacevo sono andato con loro..  che motivazione è???
Ieri mi ha scritto che alla fine non mi ha chiesto lui di dirlo a mia madre... nemmeno gliel'avessi rinfacciato.. non mi aspettavo neppure un "grazie" ma nemmeno che venisse visto come una briciola.. come un nonnulla.. cavolo.. è stato uno sforzo e grande da parte mia.. l'ho fatto perchè per me era l'unico modo di andare avanti, altrimenti con lui avrei chiuso.

Facciamo oggi 3 mesi.. e il commento è stato.. "ah proprio oggi che mi scade la rata della macchina".. azz.. a pensare al romanticismo del primo mese..

Per me ormai è quasi una questione di principio.. una parte di me è sempre più diffidente.. un'altra parte vuole mandaro a quel paese perchè si è rotta dei suoi capricci.. un'altra ha voglia di viversela comunque.. alla fine lui mi piace e chissà dove mi porta il cuore.. sono sempre le paure di questo o di quello che avvelenano i rapporti.. magari affrontandole invece di fuggire, comunque vada il rapporto, ne usciamo persone migliori..

Nessun commento:

Posta un commento