lunedì 30 maggio 2011

29 Maggio 2011


Ieri sera siamo stati a prendere un gelato.
Camminavamo abbracciati lungo una strada poco illuminata e poco frequentata.
Ad un certo punto passa una macchina che ci grida passando "a' Ricchioniiiii"
mmmh.. bene... è stata la prima volta che mi è successo una cosa simile.. un pò da film..
della serie "se tu sei buco dillo" alla Pieraccioni.
E' stata un pò una presa di coscienza? fatto sta che oggi ero molto più a disagio mentre eravamo insieme in pubblico..
Triste. Però a dir la verità capisco. Capisco che dal di fuori sembra una cosa strana. Anche a me quando vedo due ragazzi abbracciati, da un senso di strano (una parte.. l'altra parte pensa: che cariniii)
O quando vedo uno molto effemminato o appariscente ho un senso di stranezza.
Quindi.. non giustifico.. perchè il rispetto ci vuole sempre.. ma capisco..

Poi siamo andati alle giostre.. da quanto non montavo su quei cosi diabolici.. c'è mancato poco che vomitassi la cena.. roteare a tutta velocità e a testa in giù dopo aver mangiato qualunque cosa non è una buona idea.. il signore accanto a me era bianchissimo..
Abbiamo fatto anche il tiro con i fucili ad aria compressa.. non l'avevo mai fatto prima.. abbiamo vinto dei pupazzini.. (orrendi.. ma sono belli lo stesso per la serata che mi ricordano..)
Mi è piaciuto molto condividere delle esperienze.. quello che mi manca con lui è proprio questo.. condividere esperienze insieme.. anche per conoscersi.. per avere ricordi insieme.. affinchè una persona ti manchi per davvero.

Oggi pomeriggio lavorava. Che noia.. non abbiamo neppure un giorno intero per andare al mare o da qualche parte... ho passeggiato un pò.. solo.. mi è presa un pò di malinconia..

"
Cammino per i vicoli.. non prendo le vie principali che conosco.. mi piace cambiare, percorrere sentieri che non ho mai percorso, lasciandomi guidare dal caso. Vicolo dopo vicolo conosco sempre meglio la sua città. Spio nelle vetrine. Osservo la gente.
Della musica esce da una finestra. Molto d'atmosfera. Mi piace. Alzo lo sguardo e una ragazza è affacciata. Il canto della sirena mi attrae. I capelli lunghi di lei immagino che ondeggiano mossi dalle correnti marine. Penso che potrei fermarmi li ad ascoltare. Poi forse mi avrebbe chiesto di salire?
Almeno sarei stato assieme a qualcuno..
Continuo a camminare.. la distanza aumenta.. il suono si affievolisce e l'incantesimo si spezza.
Mi guardo riflesso nelle vetrine.. solo.. vorrei che lui fosse con me.. in città ci sono bancarelle, negozi aperti, artisti di strada. Mi fermo un attimo a guardare un giocoliere con le torce. Ma non ho nessuno con cui ridere assieme. Passo oltre.. che senso ha? Ogni weekend sarà così? A passeggiare da solo?
Il mio ragazzo non è con me.. il mio ragazzo.. è solo per lo scorrere del tempo che mi sono concesso il lusso di vivere questa parte di me. Il tempo.. il tempo non esiste.. concetto effimero.. domani si muore.. oggi si vive.. eppure è la pressione che sento che mi ha smosso dalla mia "cecità".
Mi guardo riflesso e vedo i primi capelli canuti.. l'effetto del tempo..
Lui vuole vivermi a modo suo.. convivere.. e io? io voglio viverlo a modo mio.. voglio una persona con cui condividere almeno un weekend tanto per iniziare.. ma è così importante? cosa è importante in un rapporto? e nella vita? condividere..
"

mercoledì 25 maggio 2011

25 Maggio 2011


Mi sorseggio una schifosissima tisana depurante alla bardana e ortica..

Oggi mi sono depilato le ascelle col regolabarba.. per la prima volta.. devo ammettere che l'ascella rasata non è per nulla male, la trovo sexy, il mio lui c'è l'ha ed in effetti apprezzo..

Settimana scorsa ho attivato anche l'opzione you&me fra me e lui.. anche questa cosa non l'avevo mai fatta.. le mie ex meno le sentivo meglio stavo.. mi costringevano a stare al telefono 45 minuti di seguito a parlare del nulla cosmico.. con lui ci sentiamo più volte per brevi chiamate e vari sms..

Le cose fra noi... mmmmh alti e bassi.. la distanza si fa sentire.. un ora e mezzo di auto non è poco.. non è neppure molto.. ma via via che il rapporto si intensifica, sentiamo il bisogno della presenza dell'altro, del potersi vedere anche giusto un ora durante la settimana invece di aspettare il weekend.. e anche nel weekend lui lavora.. seppur a turni.. e quindi non abbiamo neppure 2 giorni per noi da vivere in santa pace.. magari andare al mare o ovunque..

Mi pesa sentire il malessere di lui.. l'essersi trasferito in una nuova città, lontano da famiglia e quasi tutti gli amici, un lavoro nuovo.. sente il bisogno della mia presenza.. ma la distanza rende tutto difficile.. e a me spiace.. potrebbe trovarsi un ragazzo li nella città in cui sta.. forse sarebbe meglio..
Questo sono io.. cerco di proteggerlo da me stesso.. quando vedo che in qualche modo è ferito da me, dalla situazione in cui siamo, penso che forse dovremmo finirla.
Alla fine io non posso dargli garanzie, non mi accetto neppure come gay. Certo in neppure 2 mesi sarebbe assurdo chiedermelo. Però già mi chiede se un giorno vorrò uscire allo scoperto..
Allo scoperto.. se sarò sicuro di essere gay si.. certo.. in effetti anche adesso guardo solo i fondoschiena dei ragazzi... però penso a come "curare" questa parte di me.. forse uno psicoterapeuta?
Desidero un futuro etero come ero prima..

Poi parla lui che per vivere serenamente è andato via dal suo paesino... e che nonostante vari ragazzi continua ad avere dubbi pure lui...

Ogni tanto mi parla di convivenza...  Dopo un mese e mezzo mi pare un pò presto.. Con le mie ex dopo mesi e mesi l'argomento non era mai uscito..

Il suo correre non mi aiuta per nulla.. mi spaventa.. io lo lascio dire.. un anno fa avrei già troncato ogni cosa.. nel tempo si cambia e ho imparato a dare meno peso alle parole degli altri.. non tutti sono coerenti.. e fra il dire e il fare c'è di mezzo il mare.. no? A volte uno dice qualcosa solo per vedere la reazione dell'altro.

Lui mi scarica addosso tutte le sue ansie, le sue insicurezze, il suo malessere.. a me va bene.. nel senso.. stare insieme significa condividere anche questo.. però a sua volta genera in me malessere, un profondo senso di colpa.. come fosse tutta colpa mia (so che non lo è). Uff..

domenica 8 maggio 2011

8 Maggio 2011


Oggi sono stato al mare.. almeno mi sono preso una prima abbronzatura!
Ho avuto anche i risultati del test HIV..  negativo.. non che avessi dubbi però c'è sempre quella paura.. mesi fa avevo avuto un rapporto con una tipa.. protetto.. ma si sa.. anche il sesso orale è a rischio.. e senza.. bè.. è come con le patatine Fonzies.. se non ti lecchi le dita godi solo a metà...
Almeno lui può stare tranquillo.. onestamente gradirei che anche lui facesse un test.. anche se è donatore di sangue.. (dato che sono mesi che non dona...)

Venerdì abbiamo festeggiato un mese insieme.. è stato carinissimo.. in camera aveva disposto delle candele a forma di cuore, con al centro un paio di pacchettini.. poi fragole, un paio di antipasti di pesce (perchè si cenava tardi), prosecco... mi ha regalato anche una rosa.. sono i miei fiori preferiti..
Io mi ero messo in tiro, sono stato anche dal parrucchiere ;-D
Avevo con me il mio pacchettino regalo.. il peluche gli è piaciuto e si è commosso per il bigliettino..
Lui mi ha regalato (oltre la rosa) un libro e dei simpaticissimi boxer :-D
La sera l'ho portato a cena.. offerto io.. peccato che avevamo fissato tardi percui abbiamo mangiato poco.. poi era stanco per il lavoro.. ma il posto era davvero carino. Spero ci torneremo a orari decenti...
Tornati a casa ci è passata la stanchezza in un attimo..
Mi è piaciuto che abbiamo iniziato a parlare di noi.. dopo che avevamo fatto l'amore, era notte fonda, eravamo abbracciati e lui mi sussurra: "dai parla.. raccontami.." riferendosi a delle vicende dolorose della mia vita che gli avevo accennato ma che non avevo approfondito. "Cosa? Adesso?".. E poi anche lui si è aperto un pò e ha parlato si sè.

La mattina abbiamo dormito fino a tardi.. i coinquilini non c'erano e ne abbiamo approfittato per fare una vasca insieme.. è stato divertente.. ci siamo spruzzati l'acqua addosso, manciate di schiuma in faccia a mo' di torte di panna.. per fortuna anche lui è un tipo scherzoso..
Ero sdraiato su di lui, le braccia incrociate sul suo petto.. stavo così bene.. lui mi diceva
"è la prima volta che faccio una vasca con un ragazzo.. mi sembra così strano.. la natura.." farfugliando qualcosa sul fatto che gli sembrava quasi contro-natura..
Mi stupisce un pò che gli sembri strano.. fra i due è lui quello che ha avuto altri ragazzi.. per me è tutto la prima volta.. eppure continua a fargli strano.. e poi dice a me che dovrei accettarmi di più e farmi meno paranoie... mi ha pure regalato un libro sul superare le paure ahahah :-D
Io ho risposto "Ci provo a dirmi che è strano.. ma non c'è verso.. trovo tutto così normale.."
Ed è vero.. è la cosa che mi stupisce di più di me stesso..
Comunque mi fa piacere che abbia dubbi anche lui.. mi sento più alla pari..

Nel pomeriggio è andato a lavoro.. io ho fatto un giro nella sua città.. per ambientarmi un pò e imparare a orientarmi.. sono stato a trovarlo a piedi.. mi sono fermato solo 5 minuti.. non volevo che il suo capo sospettasse di noi.. mi aveva già visto un altra volta.. e poi avevamo entrambi dei succhiotti sul collo.. :-D

E' passata una coppia di ciechi.. lui e lei.. entrambi con il bastone.. gli occhi che guardano chissà dove.. mentre camminavano e parlavano fra loro, si toccavano il viso con le mani.. una scena bellissima.. ho sorriso.. non so.. mi sa di qualcosa di puro.. non si sono mai visti.. solo attraverso il tatto.. sembra una favola moderna..

giovedì 5 maggio 2011

5 Maggio 2011

I Black Sabbath in sottofondo...

Domani facciamo un mese... quando qualche giorno fa gli ho chiesto per telefono "che giorno è il 6????? èèèèè che giorno èèè?" ..dall'altra parte c'era un silenzio pensieroso... "facciamo un meseee... (CAPRA) ci sei per vedersi?" così domani lo porto fuori a cena... la prima cena al ristorante che facciamo assieme.. mi fa strano pensare che "lo porto a cena" :D

Gli ho comprato un peluche... ispirato al nomignolo con cui mi chiama.. credo sia la prima o al max la seconda volta che compro un peluche.. alle mie ex ho mai regalato un peluche??? bo! Ho preparato il pacchetto e ho realizzato il  bigliettino.. mi piace parecchio fare le cose a mano.. creatività ai massimi livelli.. :P
Spero apprezzi!

Le cose stanno migliorando.. nel senso.. almeno per chat parliamo parecchio.. poi quando siamo insieme: o facciamo l'amore tutto il giorno.. (che per carità.. nulla su cui ridire!!) o se usciamo quasi non sappiamo che dirci... alla fine dopo un mese non ci conosciamo per nulla.. ok che non c'è fretta.. ma le conversazioni al telefono sono la lista di ciò che ha/ho fatto in giornata e poco più... bo.. ho quasi paura che oltre ad una forte alchimia sessuale, finita questa, non rimanga nulla.. "amoreee mi manchiiii" avrà un senso?

Però.. ci chiamiamo "amore".. che mi sta anche bene.. alla fine è una variante di "tesoro" o "cucciolo" (..e già per dirla mi ci vuole un pò di impegno) ..ma mi dice anche "ti amo"... ora.. è un mese.. neppure mi conosci.. e già mi ami?? come è possibile?? c'è da dire che io ho un blocco grande come una montagna sul concetto di amore, un qualcosa di eterno e indissolubile, che non l'ho praticamente mai detto.. (causando l'ira delle mie ex..) con lui voglio vedere di lavorare su questo mio blocco.. ho ricambiato un paio di volte il suo "ti amo".. da qualche parte devo iniziare.. finora ero troppo rigido sul pronunciarlo.. adesso voglio provare a "svenderlo" un pò.. vediamo se fra i due estremi riesco a comprendere quale è il giusto equilibrio..
E' che mi sembra impossibile poter rimanere coerente con una persona dopo averle detto "ti amo".. in teoria una sera vuoi uscire con i tuoi amici e lui/lei se ti dice "ma come? ma non mi ami? perchè non vuoi stare con me?" ..io non saprei che dire.. forse: "l'amore rende liberi" ? :D

Intanto godiamoci il presente.. facciamo un mese.. sono contento! :D